LECTIO SETTIMANALE SUL VANGELO DELLA DOMENICA 

La Lectio, per meditare, contemplare e pregare insieme la Parola, si svolge tutti i mercoledì (esclusi i festivi) dalle 20.30 alle 21.30 presso l’Aula dei Santi - Curia. 

Mercoledì 26 luglio 2017 la Lectio è sospesa. Riprende mercoledì 2 agosto 2017.

Portale UCN sulla formazione dei catechisti

 E' on line il nuovo portale sulla formazione dei catechisti curato dall'Ufficio Catechistico Nazionale.
Compito primo del portale è mettere in rete le buone prassi formative per creare un sistema di condivisione della ricchezza di attività che le singole diocesi, le regioni e lo stesso ufficio nazionale, realizzano al servizio della formazione dei catechisti. 
Il portale, www.formazionecatechisti.it, si compone:
  • di tre sezioni, visibili immediatamente nella home: attività nazionali/regionali; attività diocesane e segnalazioni.
  • di un menù che agevola la navigazione nel sito e rende semplice la ricerca delle attività o delle segnalazioni;
  • di una pagina "contribuisci" attraverso la quale, senza bisogno di alcuna iscrizione, è possibile indicare un'attività formativa da svolgere o un contenuto formativo da condividere;
  • di una sezione "Twitter" che rimanda ad un account @FormCatechisti per rendere il portale sempre più luogo di condivisine e formazione. Tutto ciò che è pubblicato sul sito diventa un Tweet, e tutti ciò che è Tweettato comparirà sulla home del portale.

FINO A QUANDO IL CATECHISMO?

Da Il PICCOLO Faenza - il settimanale di informazione e cultura della Diocesi di Faenza-Modigliana - n. 24 del 26 giugno 2015
https://drive.google.com/file/d/0B1RT1nrJUNCTc085TzN0U1ZESHM/view?usp=sharing
https://drive.google.com/file/d/0B1RT1nrJUNCTc085TzN0U1ZESHM/view?usp=sharingL'iniziazione alla vita di fede, quel cammino per cui si diventa cristiani, può cominciare e terminare in qualsiasi momento della vita di una persona: dipende dal momento in cui inizia il cammino di conversione. Questo cammino, così detto “catecumenale” è indicato in modo preciso da molti documenti della Chiesa che propongono veri e propri modelli di itinerari. Nella nostra Diocesi esiste un decreto, firmato da S.E. Mons. Claudio Stagni, intitolato “Il Cammino del Catecumenato, istruzione per il Battesimo degli adulti e per alcuni casi particolari”.

QUANDO E' ORA LO MANDEREMO IN PARROCCHIA

Da Il PICCOLO Faenza - il settimanale di informazione e cultura della Diocesi di Faenza-Modigliana - n. 23 del 19 giugno 2015
https://drive.google.com/file/d/0B1RT1nrJUNCTc2dnamtPWTg1eDg/view?usp=sharinghttps://drive.google.com/file/d/0B1RT1nrJUNCTc2dnamtPWTg1eDg/view?usp=sharing
Arriva il momento in cui i fanciulli vengono iscritti al “catechismo parrocchiale”. Non si deve mai dimenticare che, più sono piccoli, più i bambini hanno bisogno di cura e attenzione particolare, e il contesto dove questo è possibile è quello familiare. Ogni fanciullo è un mondo a sé.
Pensare che sia sufficiente per la loro educazione alla fede intervenire soltanto sul gruppo che si forma in parrocchia, è forse una delle ragioni della mancata risposta di fede.

QUANDO INIZIARE?


Da Il PICCOLO Faenza - il settimanale di informazione e cultura della Diocesi di Faenza-Modigliana - n. 22 del 12 giugno 2015

https://drive.google.com/file/d/0B1RT1nrJUNCTa3k1cllpMmVyUUU/view?usp=sharing

https://drive.google.com/file/d/0B1RT1nrJUNCTa3k1cllpMmVyUUU/view?usp=sharingVorrei partire da un piccolo aneddoto: una donna si presenta a un Saggio, la cui fama era diffusa nel luogo in cui abitava e chiede: «Grande saggio, a che età devo iniziare a educare mia figlia alla fede?» Il Saggio domanda: «Quanti anni ha tua figlia?» «Cinque anni» rispose la madre. Allora il saggio: «Corri, corri, sei in ritardo di cinque anni!».   Oggi c'è una convinzione diffusa che l'educazione debba iniziare dai primi giorni di vita. Addirittura c'è chi parla di educazione prenatale.
Sono tante le motivazioni che si portano a sostegno di questa tesi. Ne sottolineo due.

ESSERE CATECHISTA

Da Il PICCOLO Faenza - il settimanale di informazione e cultura della Diocesi di Faenza-Modigliana - n. 21 del 5 giugno 2015
https://drive.google.com/file/d/0B1RT1nrJUNCTQ2FxZ2M2VTBXa0k/view?usp=sharing
La peculiarità del catechista dipende dal fatto di aver ricevuto un “mandato” (Cf. Incontriamo Gesù, 78) da parte della comunità per compiere la missione di iniziare alla vita di fede le nuove generazioni.
I catechisti sono una grande risorsa per le comunità parrocchiali. Tuttavia in certe situazioni sono pochi, a volte molto giovani, spesso poco preparati. Una scarsa preparazione è anche una delle ragioni per cui tanti giovani rinunciano dopo anni di servizio.

DA DOVE INIZIARE

Da Il PICCOLO Faenza - il settimanale di informazione e cultura della Diocesi di Faenza-Modigliana - n. 20 del 29 maggio 2015
https://drive.google.com/file/d/0B1RT1nrJUNCTY3NXNzFMNkVGY28/view?usp=sharing
“Chi ben comincia è a meta dell'opera”, recita il proverbio. L'opera da portare a termine è l'iniziazione alla vita cristiana delle nuove generazioni. Un'opera di grande responsabilità che richiede “operatori” più che preparati. Tutti gli ultimi documenti delle Autorità ecclesiastiche raccomandano come impegno imprescindibile la formazione degli educatori.
È senz'altro la prima opera da mettere in programma.